Trionfo di Sapori

  • Comune di Savigliano Irpino
    Savignano
    Irpino
    capofila
  • Comune di Casalbore
    Casalbore
  • Comune di Greci
    Greci
  • Comune di Montaguto
    Montaguto
  • Comune di Montecalvo Irpino
    Montecalvo
    Irpino
  • Comune di Zungoli
    Zungoli

Le Tipicita

 

Il territorio di Zungoli è attraversato per buona parte dal Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, anche per questo la tradizione pastorale ha attecchito qui più che altrove. La transumanza, ossia lo spostamento stagionale delle greggi dai pascoli montani a quelli in pianura, è stata per secoli parte integrante dell'economia dell'area subappenninica, legata in modo prevalente alla pastorizia: una vera e propria attività imprenditoriale di cui i testi conservano memoria e di cui si può ricostruire, almeno in parte, il percorso. Al di sotto dell'intricato dedalo di strade del centro storico, sono ubicate delle grotte che si fanno risalire all'epoca bizantina e che nel corso del tempo hanno visto mutare la destinazione d'uso: da rifugio a cantina, da granaio a frantoio per la molitura delle olive, fino a locali di affinatura di saporiti formaggi. All'interno delle caratteristiche cavità, scavate nella roccia arenaria, da alcuni anni è stata nuovamente avviata la stagionatura del tipico Caciocavallo Podolico: tale caciocavallo, prodotto con latte intero crudo di vacche di razza podolica, allevate allo stato brado, si lascia stagionare in grotta, anche per più di due anni, al termine dei quali il formaggio è ricoperto di muffe sotto le quali la pelle è dura e lucente e la pasta compatta, di colore giallo oro intenso con piccole fessure che lacrimano grasso e sprigionano un aroma duro e persistente ed un sapore pieno e pastoso. Il celebre olio prodotto a Zungoli ha avuto negli anni diversi riconoscimenti, che ne attestano il valore dal punto di vista qualitativo. La cittadina vanta la produzione di olio biologico e di oliva ravece DOP, dal sapore leggermente piccante e dalle qualità organolettiche straordinarie. Un'altra tipica tradizione del paese che sorge al confine con la Puglia è, non a caso, la lavorazione della pasta fresca fatta a mano, la cosiddetta "past accattat": in particolare venivano consumati vari tipi di pasta, tra cui i maccheroni, i cavatelli, gli gnocchetti, i fusilli, le làgane e le orecchiette. Molto diffuse anche le pietanze a base di cicoria e coniglio, riccamente presenti nella zona, e ottime le confetture realizzate con i prelibati frutti della terra, dalle amarene alle prugne.


Questo sito utilizza i cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.